Igiene orale consigli

Mascherina Invisalign: curiosità e pulizia

Molte persone in età adulta hanno la necessità di ricorrere all’utilizzo di un apparecchio ortodontico.

Molti di loro scelgono, se il loro singolo caso lo consente, di utilizzare l’apparecchio fisso trasparente.

Ma di cosa si tratta?

Innanzitutto, per essere chiari, non si tratta di un apparecchio fisso vero e proprio.
Si tratta invece di mascherine trasparenti che:

  • devono essere indossate dal paziente almeno 20 ore al giorno(per questo viene considerato fisso, a differenza di quelli mobili che invece si indossano solo di notte)
  • le mascherine vanno sostituite ogni 15 giorni circa
  • il trattamento può durareanche un paio d’anni (le tempistiche sono sempre legate ai singoli casi)
  • servono per allineare i dentie risolvere diversi tipi di problemi ortodontici, ma ovviamente va valutato ogni singolo caso
  • vengono utilizzati principalmente dagli adulti, che vogliono evitare di indossare per lungo tempo l’apparecchio fisso  tradizionale e, almeno in teoria, sono più costanti nell’indossare diligentemente le mascherine fornite ogni due settimane dal proprio dentista.

Penserete che ad inventare questo metodo per allineare i denti sia stato un dentista. E invece no!

Sono stati due studenti di ingegneria che frequentavano l’Università di Stanford, in California. Hanno intuito la potenzialità di questo sistema e a giugno del 1999 l’hanno introdotto negli Stati Uniti, per poi arrivare in Europa e nel resto del mondo, creando il marchio Invisalign, ormai conosciuto a livello globale.

Al momento anche altri produttori hanno seguito la loro scia, ma diciamo che, ameno in Italia, il marchio più noto resta proprio quello Invisalign.

Come funziona l’apparecchio fisso trasparente?

Innanzitutto è opportuno trovare un Odontoiatra che utilizzi questo sistema.

LA VISITA
La prima cosa da fare è ovviamente effettuare una visita, perché il vostro dentista possa capire quale possa essere la soluzione giusta per voi. Ricordate che ci sono casi in cui spendere denaro in un apparecchio trasparente sarebbe del tutto inutile e non risolverebbe i vostri problemi.

LA CREAZIONE DELLE MASCHERINE
Ad ogni modo, una volta effettuata la visita e presa la decisione di mettere l’apparecchio, il vostro Odontoiatra invierà i vostri dati  e tutti gli esami e la documentazione del caso direttamente al laboratorio che si occupa della progettazione delle mascherine.

L’INIZIO DEL TRATTAMENTO
A questo punto vengono inviate al vostro dentista tutte le mascherine che vi serviranno nel corso del tempo che, come dicevamo, vengono sostituite più o meno ogni 15 giorni.

E adesso viene la parte interessante: dovete essere diligenti! 

IL SUCCESSO DEL TRATTAMENTO

  • Indossate l’apparecchio almeno 20 ore su 24
  • Toglietelo solamente per mangiare. Potete tenerlo anche durante qualsiasi tipo di attività fisica
  • È importante che teniate sempre pulito l’apparecchio fisso trasparente. E’ facile che nel giro di una settimana l’acidità della saliva possa causare un po’ di ingiallimento. Per evitarlo potete usare Geldis, un detergente appositamente studiato.
  • Portate sempre con voi lo spazzolino, il dentifricio ed il Detergente igienizzante per pulire l’apparecchio. Potrebbe infatti essere sgradevole indossare la mascherina trasparente se non perfettamente pulita.

Come si pulisce la mascherina Invisalign?

Se siete dei portatori di dispositivi odontoiatrici mobili, avete ben presente quell’orripilante momento in cui vi accorgete che, per ipotesi, la vostra mascherina Invisalign, o equivalenti, si sta ingiallendo e sta addirittura iniziando ad emanare un odore decisamente sgradevole. Questo accade se non si mantiene una corretta igiene orale e un altrettanto accurata pulizia della mascherina durante il periodo di utilizzo della stessa.  Mantenere puliti i vostri dispositivi mobili non è una questione solamente estetica, anzi, tutt’altro, è infatti principalmente una questione di igiene.

METTI SUBITO GIÙ IL SAPONE, IL DETERSIVO PER I PIATTI O QUALSIASI ALTRA DIAVOLERIA TU TI STIA METTENDO IN BOCCA E ASCOLTAMI!
Al contrario di quanto sentirete dire, il sapone non è un buon sostituto ad un gel igienizzante appositamente concepito per la pulizia di qualsiasi dispositivo mobile ortodontico, così come non lo sono il detersivo per i piatti o il bagnoschiuma aromatizzato alla violetta che tenete sulla mensola della doccia e che pensate sia perfetto dal momento che “se pulisce me pulirà benissimo anche la mia mascherina trasparente e la renderà assolutamente perfetta!”… SBAGLIATO, signori e signore della corte, questa può essere identificata come una classica e palese casistica di ERRORE MADORNALE!

UNA QUESTIONE DI PH…
Infatti, non ci sono studi che attestino che, soprattutto il detersivo per i piatti, non sia nocivo se inserito all’interno della cavità orale, infatti, ricordatevi che solo se un dispositivo è mobile e non resta permanentemente all’interno della vostra bocca, non significa che, se trattato con sostanze non apposite, non ci siano reazioni nel momento in cui quel dispositivo entra in contatto con le mucose orali e gengivali.  Il comune detersivo per i piatti, converrete bene con me, non ha ovviamente un pH compatibile con quello che delle vostre mucose orali, che sono estremamente delicate e sensibili.

MA NOI NE SAPPIAMO UNA PIÙ DEL DIAVOLO!
Tuttavia, siete fortunati perché noi di Geldis abbiamo pensato proprio a voi e ai vostri dubbi sull’argomento, creando un prodotto facile da usare e adatto alla pulizia di tutti i dispositivi mobili per renderli splendenti e profumati, così come lo sarà il vostro sorriso! Se siete fieri discepoli del detto “provare per credere”, qui potrete acquistare il vostro primo flacone di Geldis per innamorarvene perdutamente e scegliere anche un apposito spazzolino con setole in silicone per la pulizia di protesi e mascherine (azzurro, bianco, rosa o…tutti e tre!). E ricordatevi: mai più detersivo per i piatti, qualsiasi cosa accada!

COME SI USA GELDIS PER PULIRE INVISALIGN

1) Versate una piccola quantità di prodotto sulla vostra mascherina Invisalign

2) Spazzolate con uno spazzolino (potete usare il vostro abituale o dedicarne uno solo alla pulizia della mascherina)

3) Risciacquate abbondantemente sotto l’acqua corrente

Adesso potete reindossare la mascherina! Semplice no?

Sicuramente il vostro dentista vi avrà consigliato di togliere l’apparecchio ogni volta che mangiate o bevete bevande che possono macchiare la vostra mascherina.

Seguite il suo consiglio, ma ricordatevi che se anche ogni tanto volete concedervi un caffè con indosso la vostra mascherina Invisalign, a farla tornare trasparente ci pensa Geldis!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *