, ,

Il tè è davvero dannoso per i denti?

Il tuo sorriso è spesso la prima cosa che gli altri notano di te, e ciò che mangi e bevi può influenzarne l’aspetto.

Una dieta povera, cioè a basso contenuto di nutrienti ma ricca di zuccheri, può danneggiare i tuoi denti. Cosa che può succedere anche assumendo in modo continuativo alcune sostanze.

È opinione comune che il caffè sia il più grande colpevole quando si tratta di macchiare i denti, tuttavia alcuni studi hanno dimostrato che il tè potrebbe effettivamente avere un impatto peggiore sui tuoi denti rispetto al caffè.

Cosa succede ai tuoi denti quando bevi il tè?

Possono succedere due cose quando si bevono determinate bevande come caffè, tè, vino, bevande per sportivi, bevande gassate e succhi di agrumi. In primo luogo, si possono formare delle macchie sui denti.

Esistono infatti tre sostanze principali che causano macchie sui denti: gli agenti cromogeni, i tannini e gli acidi.

Il tè contiene acido e tannini, che causano lo scolorimento dei denti nel tempo.

In secondo luogo, queste bevande possono erodere i denti. L’erosione dentale si verifica quando lo smalto (il rivestimento duro e protettivo sui denti) viene consumato dall’acido.

Alcune marche di tè in bottiglia e zuccherati contribuiscono in modo particolare all’erosione dentale a causa del loro contenuto di zucchero. L’erosione dentale può causare carie e altri problemi di salute.

È importante notare che i tè meno ricchi di tannini, come il tè verde, bianco o alle erbe, non hanno la stessa probabilità di macchiare i denti come il tè nero, ma possono comunque essere causa di erosione dentale.

Devo smettere di bere il tè?

Niente panico! Non devi smettere di bere il tè. Non stiamo demonizzando il tè o altre bevande colorate.

Se non vuoi smettere di bere il tè o altre bevande che possano danneggiare i tuoi denti, ci sono azioni che puoi intraprendere per ridurre il danno che può causare ai tuoi denti.

5 consigli per continuare a bere il tè preservando la salute dei tuoi denti

1. Lavati i denti subito dopo aver bevuto il tè

2. Alterna tra un sorso di tè e acqua, o sciacquati la bocca con acqua dopo aver bevuto il tè.

3. Se puoi usa una cannuccia (non di quelle usa e getta, mi raccomando! Ormai esistono delle splendide cannucce riutilizzabili e questo impedisce al tè di bagnare i denti con sostanze nocive

4. Cerca di bere il tè con moderazione: molto spesso il tè, come il caffè, diventa una bevanda consumata per noia o per passatempo, non perché se ne abbia davvero voglia o necessità. Ci hai mai pensato?

5. Assicurati di bere un tè non zuccherato o preparato, piuttosto che un tè in bottiglia o in scatola con aggiunta di zucchero.

I benefici del tè

Cerchiamo di non essere catastrofici: esistono anche lati positivi legati al consumo di tè!

benefici del tè

Il tè contiene antiossidanti che contribuiscono alla buona salute e aiutano a prevenire determinate malattie.

Il tè verde e quello bianco sono quelli che contengono il numero più elevato di catechine (degli antiossidanti appartenenti alla famiglia dei flavonoidi) che sono responsabili degli effetti e delle caratteristiche del tè, che infatti:

neutralizza i radicali liberi

riduce le infiammazioni

ha proprietà antimicrobiche e antimutageniche

combatte l’obesità

Gli effetti del tè sui dispositivi odontoiatrici mobili

Se porti un apparecchio, una mascherina o qualsiasi altro dispositivo mobile, gli effetti del tè su questi dispositivi sono simili a quelli che si ottengono sui denti.

Tuttavia se mantieni una corretta igiene ed utilizzi prodotti specifici il rischio che la tua mascherina o il tuo apparecchio ingialliscano è ridotto al minimo. Geldis è studiato appositamente per evitare il danneggiamento dei dispositivi mobili.

A ogni modo, se bevi tè o qualsiasi altra bevanda che potrebbe danneggiare i tuoi denti, è particolarmente importante mantenere buone pratiche di igiene orale. Lavati i denti almeno due volte al giorno, usa il filo interdentale ogni giorno e visita il tuo dentista per controlli regolari e il tuo Igienista dentale per le sedute di Igiene professionale periodiche e puntuali.


Leggi gli articoli del blog di Geldis e seguici su Facebook e Instagram per non perdere gli aggiornamenti!

,

6 modi per diventare una calamita per baci a San Valentino

Oltre ai cioccolatini e alle dediche romantiche, ciò che viene maggiormente scambiato a San Valentino sono i baci.

Ma “un bacio è più di un semplice bacio”: uno degli alleati più efficaci contro i batteri che possono causare le carie è infatti la saliva, la cui produzione viene stimolata durante un bacio.

Ecco cosa significa avere una bocca a prova di bacio e passare il miglior San Valentino di sempre.

Le carie possono essere contagiose

Sia attraverso i baci o qualcosa di semplice come condividere una forchetta o bere dallo stesso bicchiere i batteri che causano la carie possono diffondersi a un’altra persona. Una perfetta igiene orale è tutto ciò che serve per evitarlo.

È vero, i batteri che provocano le carie devono trovare “terreno fertile” nel cavo orale del vostro partner per poter agire, ma perchè fare di tutto per metterli alla prova?

Attenzione all’alito cattivo

I batteri sono nella maggior parte dei casi responsabili dell’alitosi, quindi le abitudini regolari come una corretta spazzolatura e la pulizia degli spazi interdentali (con scovolino o filo interdentale) sono particolarmente importanti. Tanto importanti quanto pulire quotidianamente la lingua, che è la principale responsabile dell’alitosi.

In più, sembrerà banale, ma evitare di fare una scorpacciata di aglio crudo il giorno prima di San Valentino può sicuramente evitare situazioni imbarazzanti!

Condividete tutto (ma non lo spazzolino da denti)

Per molte coppie un grande passo avanti nella relazione è tenere il proprio spazzolino da denti a casa del proprio partner. Assicurati di avere ciascuno il tuo perché condividere gli spazzolini da denti significa anche condividere i germi.

Illumina il tuo sorriso

Niente è più attraente di un sorriso sicuro e fiero. Se pensi che avere denti più bianchi possa aumentare la tua autostima, parlane con il tuo dentista e igienista dentale, per capire se lo sbiancamento possa fare al caso tuo.

Il fumo non è attraente

Fumare fa male al tuo alito e macchia i denti, per non dire che si tratta di un’abitudine terribile per la tua salute generale. Il fumo influisce sull’olfatto e sul gusto. I fumatori hanno il doppio delle probabilità di contrarre la malattia come qualcuno che non fuma e sono anche più a rischio di cancro orale.

Se il tuo partner non fuma, sicuramente non troverà gradevole baciare un posacenere, pensaci mentre ti agghindi per la serata più romantica dell’anno.

Non dimenticare il dentista!

La giusta frequenza di appuntamenti dal proprio Odontoiatra e le sedute professionali di Igiene dall’Igienista dentale sono fondamentali per avere una bocca a prova di bacio. Cosa aspetti a fissare il prossimo appuntamento?


Leggi gli articoli del blog di Geldis e seguici su Facebook e Instagram per non perdere gli aggiornamenti!

10 utilizzi geniali del tuo vecchio spazzolino da denti

Quanti spazzolini pensate di aver buttato via nel corso della vostra vita? Il consiglio del dentista è quello di  di cambiarlo almeno ogni tre mesi.

In Italia vivono più di 60 milioni di persone, ciò significa che ogni anno più di 240 milioni di spazzolini vengono gettati nei rifiuti. È veramente una enorme quantità di plastica, ma avete mai pensato alle conseguenze? Abbiamo quindi cercato potenziali usi per i vostri spazzolini usati, che altrimenti finirebbero nella spazzatura. Le nostre ricerche mostrano che circa l’80% delle persone trova un modo per riutilizzare il proprio spazzolino, così ecco i nostri 10 migliori consigli su come ridare vita al vostro vecchio spazzolino

1 – Spazzolino per le unghie

Usare uno spazzolino vecchio può farvi rimuovere in pochi secondi i residui che si formano sotto le unghie! Una ragazza ci ha persino raccontato che ne tiene uno nella sua borsa in caso d’emergenza.

2 – Un bel giro in bicicletta

Moltissime persone usano lo spazzolino per pulire la catena della bicicletta. A quanto pare è della grandezza giusta per entrare in spazi così piccoli

3 – Di nuovo in bagno

Alcuni spazzolini sono destinati a non lasciare mai il bagno. Il miglior modo per riutilizzarne uno è di gran lunga quello di pulire le zone difficili da raggiungere, come ad esempio le fughe tra le piastrelle.

4. Come una principessa

Un vecchio spazzolino è l’attrezzo perfetto per ridare vita ai vostri gioielli che non luccicano più, oppure per dare una “rinfrescata” all’argenteria di casa.

5. Quei poveri pesci!

Questo non è il metodo più usato, ma di certo il più strano. Svariate persone ci hanno raccontato che usano il loro vecchio spazzolino per pulire la vasca dei pesci raggiungendo ogni angolo, perché d’altronde anche loro hanno bisogno di una casa pulita!

6 – Per gli amici a quattro zampe

Usi alternativi dello spazzolino da denti
Zampette scintillanti dopo la pulizia con uno spazzolino da denti usato!

Lo spazzolino è perfetto per pulire le zampe e le unghie dei vostri cani, anche se per loro potrà  sicuramente sembrare una “tortura”. L’importante è essere delicati e approfittare del momento per giocare un po’ con il vostro amico a quattro zampe.

7 – All’ultima moda

Per gli esperti di moda, lo spazzolino può essere un ottimo amico nella creazione di trame per nuove creazioni sui tessuti.

8 – Esfoliare

Molte persone usano lo spazzolino per eliminare la pelle screpolata che si crea sulle labbra. Questo trucco è davvero sorprendente e anche molto utilizzato. Si può in realtà usare su molte parti del corpo, risultato garantito, sempre con delicatezza!

9 – Consigli di stile

Consiglio utile ad aspiranti hairstylist: lo spazzolino è perfetto per far risaltare i riflessi colorati sui capelli: per questo motivo, se notate uno spazzolino mentre siete dal parrucchiere, non preoccupatevi.

10 – Quante briciole!

Guardate meglio la tastiera del vostro computer. È provato che quest’ultima ospiti più batteri di un gabinetto. Lo spazzolino è perfetto per pulirla accuratamente.

La prossima volta, prima di buttare via uno spazzolino, pensate bene a come poterlo riutilizzare e fateci sapere se usate il vostro vecchio spazzolino in qualche altro modo!

Questo articolo è stato liberamente tradotto da qui. Leggi gli articoli del blog di Geldis e seguici su Facebook e Instagram per non perdere gli aggiornamenti!

Follow my blog with Bloglovin



, ,

Quanto tempo ti serve per avere un bel sorriso? Basta rubare 15 minuti al giorno ai Social Network!

Sei su Instagram, scorri le foto, vedi paesaggi incantevoli, luoghi di vacanza da sogno e sorrisi perfetti. Continua a leggere

,

Il lavoro più pericoloso? Quello del Dentista e dell’Igienista dentale

Nel 2015 la rivista inglese Indipendent ha stilato una classifica delle professioni più pericolose al mondo.

Continua a leggere

,

La classifica dei paesi più felici del mondo

Come abbiamo già approfondito in qualche post del nostro blog, non c’è nulla di più contagioso di un bel sorriso.

Non parliamo del sorriso perfetto, con denti perfettamente allineati e bianchi come la neve, ma di un sorriso sano e spontaneo.

Continua a leggere

,

I 5 tipi di spazzolatori (dentali)

Esiste un solo metodo per lavarsi i denti correttamente (due se distinguiamo lo spazzolino elettrico da quello manuale), ma esistono invece tante tipologie di spazzolatori diversi.

Continua a leggere

,

Gli alimenti insospettabili che contengono lo zucchero

Ebbene sì, ci sono molti alimenti, di cui non avevamo il minimo sospetto, che contengono zucchero.

Continua a leggere