Igiene orale consigli

Filo Interdentale: Come e Quando passarlo

Le malattie parodontali colpiscono tantissime persone in tutto il mondo.

L’insorgenza di carie e di malattie gengivali possono causare dolore, difficoltà a mangiare e parlare, ma anche avere conseguenze più gravi come la perdita dei denti e conseguenze negative sulla vita delle persone.

La formazione della placca può essere considerata l’origine di tutto questo.

Lo spazzolino da denti, anche se utilizzato correttamente, non è sufficiente, se usato da solo.

Puoi usare il migliore spazzolino sul mercato, avere la migliore tecnica di spazzolamento, ma

Se non ti occupi anche dell’igiene degli spazi interdentali, il tuo livello di igiene orale rimarrà scarso e le conseguenze potrebbero non essere piacevoli.

Sappiamo che passare il filo interdentale non è la cosa più divertente del mondo, ma in realtà ti possiamo garantire una cosa.

UNA VOLTA INIZIATO, NON POTRAI PIÙ FARNE A MENO!

È talmente piacevole la sensazione che si prova subito dopo aver passato il filo interdentale, che è praticamente impossibile non rendersi conto della differenza rispetto a prima.

IL VOSTRO MIGLIORE AMICO DOPO UNA SCORPACCIATA DI FRUTTA SECCA!

Partiamo da una questione semplice ma fondamentale: per avere un sorriso perfetto, è essenziale dedicare alcuni minuti della vostra routine di igiene dentale a passare il filo interdentale, per evitare che dai residui di cibo rimasti tra i denti si formi della placca.

Se lo spazzolino deve essere utilizzato dopo ogni pasto, il filo interdentale può essere utilizzato anche solo la sera ma deve essere passato in maniera ottimale e corretta.

 

COME SI PASSA IL FILO INTERDENTALE?

Qui sotto, riportiamo alcune accortezze per ottenere la massima resa dal vostro filo interdentale:

  • Iniziate pure staccando un pezzo di filo dal rocchetto della lunghezza di 30-40 centimetri circa
  • Fate un bel sorriso e avvolgete la porzione di filo tagliato attorno al meglio e tenetelo teso con i pollici e gli indici, in modo che il filo possa raggiungere facilmente ogni spazio interdentale.
  • Premete il filo teso sulla fessura interdentale interessata
  • Da qui, ”avvolgete” il dente con il resto del filo, facendolo scivolare verso il basso, creando sempre un certo attrito in modo che il dente si pulisca in maniera ottimale, facendo in modo che il filo rimuova tutta la placca ed eventuali residui di cibo.
  • Ripetere lo stesso procedimento lungo tutta la dentatura, ovviamente utilizzando sempre una porzione pulita di filo interdentale (sì, lo sappiamo, è una cosa ovvia ma una rinfrescata alla memoria non fa mai male).

QUANDO SI PASSA IL FILO INTERDENTALE?

Questo è un quesito che si sono posti in molti e che può facilmente trovare una rapida risposta nel consiglio di igienisti dentali ed odontoiatri ma nel caso abbiate veramente una voglia irrefrenabile di aprire un nuovo rocchetto di filo interdentale e di iniziare ad utilizzarlo seduta stante, noi di Geldis vi abbiamo preparato un riassunto sui momenti ideali per passare il filo interdentale!

UN PEZZETTO DI FILO AL GIORNO…

La costante fondamentale nell’utilizzo del filo interdentale è: va utilizzato almeno una volta al giorno, ovviamente aumentare la frequenza quando necessario non sarebbe male ma è importante non utilizzare il filo troppo spesso, soprattutto per il bene delle vostre gengive.

PER QUANTO?

Per quanto riguarda la durata di una “sessione di passaggio del filo interdentale” va da un minimo di un minuto ad un massimo di tre, la cosa importante è riuscire a raggiungere ogni singolo spazio interdentale rimuovendo così qualsiasi residuo di cibo possa esservi rimasto incastrato.

LA NINNANANNA DEL FILO INTERDENTALE 

Il momento ideale per passare il filo interdentale è senza dubbio la sera e, al contrario di quello che molti pensano, non dopo lo spazzolino ma prima, in modo tale che il dentifricio possa andare ad agire nella maniera più efficace possibile sulle fessure che, altrimenti, non potrebbe raggiungere dal momento che sarebbero ostruite dai residui di cibo.

MISSIONE COMPIUTA?

Ora sorridete e verificate la presenza di eventuali “intrusi” negli spazi interdentali, se non ne trovate, vuol dire che avete fatto un ottimo lavoro e potete passare a coccolare la vostra bocca con un Collutorio Buonissimo!

Vi assicuriamo che in realtà utilizzare il filo interdentale in modo efficace è un’operazione estremamente semplice, basta prenderci la mano e, con la pratica, diventerete assolutamente perfetti!

A OGNUNO IL SUO!

Ora non vi resta che scegliere il filo che preferite dal nostro Shop: menta con trattamento al fluoro (un grande classico evergreen, lime e bergamotto se avvertite un’irrefrenabile voglia d’estate o fragola per gli amanti della dolcezza!).